L’outsourcing, fenomeno sempre più diffuso, potrà spingere verso lo sviluppo del settore dei servizi. Una risposta alla disoccupazione giovanile.

E’ in atto, infatti un processo di revisione strutturale delle aziende: molte funzioni o attività che attualmente stanno o verranno decentrate ad organizzazioni di servizi o professionisti esterni. Il tutto all’insegna della flessibilità, che significa sopportare costi variabili e non fissi, tali da rendere il momento gestionale quanto più efficente, elastico, plasmabile, con il rispetto di una stretta correlazione ricavi/costi. Fattori quali l’attitudine al cambiamento e all’innovazione dovranno sempre più contraddistinguere ogni forma aziendale organizzata.

L’ineluttabilità di tali mutamenti si riverbera poi anche sul piano finanziario, in quanto le nuove esigenze andranno a privilegiare formule come l’affitto, il leasing e il factoring, con il ricorso a strutture specializzate esterne. Strutture che facendo leva sull’alta specializzazione sono in grado di fornire servizi sempre più qualificati e competitivi, anche economicamente.

In tale revisione organizzativa l’azienda tende a mantenere al proprio interno le attività e le funzioni legate al core business: sviluppo del prodotto, gestione delle reti vendite, gestione delle strategie e delle politiche, gestione delle attività manifatturiere strategiche per la conersazione e la difesa del know-how o per convenienza economica. Saranno invece decentrate in prevalenza le attività di gestione informatica, amministrativa, produttiva, logistica e commerciale: pensiamo ad esempio alle attività di servizio connesse alla vendita: accettazione ordini, preventivazione, assistenza pre e post-vendita, assistenza tecnica, logistica, controllo delle qualità , elaborazione dati, controllo processo e gestione di manutenzioni, acquisti e così via.

Flavio Guidi
Fondatore del Gruppo Sida
Via 1° Maggio 156
60131 Ancona
Tel. +39 071 28521
Fax. +39 071 2852245
www.sidagroup.com