Per i nostri giovani il turismo può rappresentare indubbiamente un’occasione di incontro, di espressione, di potenziamento della fiducia in se stessi, un campo su cui sviluppare processi di accrescimento delle abilità e delle competenze, un settore in cui, attraverso un “sogno”, cercare una fonte stabile di reddito e l’occasione per esprimersi.

Le scuole, gli istituti, le università presenti sul territorio devono fare cultura, creare laboratori, sottoporre ai giovani ricerche e progetti; il tutto incentrato sul tema “cosa fare, come fare, quando fare, dove fare”, per accrescere l’offerta ricettiva turistica, caratterizzando e distinguendo sempre più il territorio. Un ruolo fondamentale, anche in questo settore, lo ha il mondo del credito, chiamato a sostenere gli operatori del settore sostenendo i progetti innovativi di medio/lungo periodo. Alle associazioni del settore, poi, il compito di favorire i processi di aggregazione di tutti gli operatori sostenendo i progetti di integrazione e di alleanze e favorire i progetti di marketing e promozione. All’interno di tale cornice, spetta agli enti pubblici territoriali – quali Regioni, Province e Comuni – lo stabilire occasioni di incontro supportando con incentivi, facilitazioni burocratiche, organizzazioni di eventi e, laddove possibile, realizzazione di nuove infrastrutture.
Agli imprenditori, tra cui i giovani, l’arte di credere nel business del turismo e delle attività ad esso collaterali, e il coraggio di sviluppare nuovi progetti.
I sindacati, dal canto loro, li invito a pensare a contratti territoriali e di settore che rendano quanto più flessibile il fattore lavoro, mentre i politici dovrebbero svolgere un ruolo mirante a canalizzare le risorse comunitarie e nazionali verso i territori di appartenenza. Infine, i servizi avanzati (consulenti e fornitori di servizi): con il loro know how, sono in grado tecnicamente di implementare i processi, le nuove iniziative, svolgere un ruolo di agente di cambiamento, di innovazione, di integrazione, con un ruolo di assistenza organizzativa nei processi di marketing e promozione. In altre parole: agevolare operativamente le attività economiche sia riguardo allo start up che al consolidamento, allo sviluppo e al miglioramento gestionale delle singole strutture.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL PROGRAMMA DEL MASTER IN IMPRENDITORIALITA’ E MANAGEMENT SETTORE TURISMO

CLICCA QUI PER RICHIEDERE INFO