Master in Waste End Management, Economia Circolare e Industria 4.0 2018-05-25T15:50:58+00:00

Master in Waste End  Management & Economia Circolare

Realizzato in collaborazione con:

La figura del manager in Wast End e Circular Economy diventa sempre più necessaria nel contesto attuale.
Gli indirizzi normativi europei e nazionali stanno delineando sempre più le politiche e i processi verso un percorso che educhi i cittadini e le istituzioni a forme di prevenzione sui rifiuti e ancor più ad instaurare percorsi che incentivino il riutilizzo di beni altrimenti destinati allo smaltimento. Entro il 2020, infatti, l’Europa vuole cambiare il modo in cui per anni siamo stati abituati a pensare i modelli economici delle città e delle industrie, passando dall’attuale modello di economia lineare, basata sulla produzione di scarti, a quella circolare, che prevede riuso e riciclo delle cose.
Un modello, quello dell’economia circolare che coinvolge sicuramente le abitudini dei consumatori, ma che si pone soprattutto come regolatore dei processi produttivi e manifatturieri delle grandi imprese. Secondo gli obiettivi fissati dalla Commissione Barroso le misure per l’economia circolare prevedono il riciclo del 70% dei rifiuti municipali e dell’80% di quelli d’imballaggio entro il 2030, oltre al divieto di mettere in discarica i rifiuti riciclabili entro il 2025.
Il pacchetto di misure dell’economia circolare varato dalla Commissione Europea a dicembre 2015 e la legge 221/2015 (collegato ambientale) sono i binari italiani di questa locomotiva, che, una volta partita, secondo le stime permetterebbe alle imprese un risparmio di circa l’8% del fatturato tenuto conto anche del programma di lavoro di Horizon 2020 per il biennio 2016-2017, che comprende un’importante iniziativa dal titolo “Industria 2020 ed economia circolare” con una dotazione di oltre 650 milioni di euro.
Accanto alla rivoluzione dell’economia circolare c’è la quarta rivoluzione industriale con il programma italiano di Industria 4.0, che consente di ripensare e reingegnerizzare i processi produttivi delle nostre imprese per un manufacturing del futuro nuovo, avanzato, intelligente e sostenibile.

 

 

L’obiettivo del Master in Wast End Management e Circular Economy è quello di formare figure manageriali che sappiano acquisire competenze legislative, tecniche e di marketing in grado di portare benefici al sistema imprenditoriale e all’ambiente. Figure manageriali, che non necessariamente verranno impiegate nel settore dei rifiuti ma che potranno avere un ruolo specifico in ogni contesto produttivo ed operativo in chiave industria 4.0 al fine di rendere prodotti ecocompatibili e avvicinabili quanto più ad una capacità di riutilizzo o reimpiego.
Il master forma professionisti in grado di muoversi con particolare abilità ed efficacia all’interno degli indirizzi normativi acquisendo capacità tecniche e di utilizzo finanziamenti per il raggiungimento di benefici economici pianificati, attraverso l’acquisizione di specifiche competenze legate all’utilizzo dell’economia circolare che i partecipanti potranno utilizzare sia in azienda sia nella realtà consulenziale.

 

 

 

 

 

Verona: Settembre 2017

Roma: Settembre 2017

Ancona: Settembre 2017

Bologna: Ottobre 2017

FIGURE PROFESSIONALI:

  • Waste Manager
  • Responsabile tecnico di impianti
  • Responsabile isole ecologiche (Centri Ambiente)
  • Responsabile centri riuso pubblici/privati
  • Valorizzatore rifiuti
  • Esperto in interventi di prevenzione rifiuti
  • Pianificatore economico ciclo rifiuti
  • Impiegato/Dirigente/Manager aziende pubbliche gestione rifiuti
  • Responsabile Marketing Circular Economy
  • Auditor ISO 14001
  • Auditor impianti per conto dei sistemi consortili

COMPETENZE:

A seguito del percorso formativo l’allievo, attraverso la partecipazione a lezioni attive, con casi aziendali, project work, role playing, lavori di gruppo supervisionati dai docenti e tutor, acquisirà le seguenti conoscenze, strumenti e competenze:

  • Conoscere le competenze per l’ottenimento dei contributi comunitari
  • Acquisire competenze base su Project Management
  • Conoscere concetti di sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro
  • Pianificare e gestire l’opportunità offerte dalla combustione di biomasse
  • Conoscere i sistemi di incentivazione alle fonte rinnovabili
  • Conoscere il sistema di Gestione Ambientale ISO 14001
  • Conoscere la gerarchia dei rifiuti
  • Analizzare gli investimenti su calcolo Carbon footprint
  • Analizzare gli investimenti su calcolo Water footprint
  • Pianificare il controllo di gestione
  • Conoscere gli elementi di ecologia e sicurezza ambientale
  • Pianificare la gestione del ciclo rifiuti
  • Attuare interventi di prevenzione riduzione e riciclaggio rifiuti
  • Acquisire  competenze tecniche come responsabili impianti trattamento
  • Conoscere le tecnologie di smaltimento di ogni tipologia dei rifiuti
  • Conoscere i compimenti e gli adempimenti dell’Albo nazionale gestori
  • Conoscere la differenza tra materia prima e materia prima seconda
  • Applicare l’utilizzo delle materie prime seconde
  • Conoscere leggi e metodologie per la riduzione spreco alimentare
  • Conoscere la documentazione aziendale per lo smaltimento rifiuti
  • Conoscere elementi generali di marketing
  • Applicare marketing ad iniziative legate alla circular Economy
  • Applicare concetti di recupero nel settore delle costruzioni
  • Pianificare progetti di riutilizzo nel settore tessile
  • Produrre innovazioni funzionali a società pubbliche di gestioni rifiuti
  • Creare innovazioni virtuose sul processo tassazione rifiuti
  • Creare reti pubbliche funzionali a processi di riuso
   
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica la brochure
Iscriviti ora
TIROCINIO FORMATIVO
Richiedi Info

CORSO D’INGLESE ALL’ESTERO

TIROCINIO ALL’ESTERO

CUSTOMER CARE

Prenota il tuo colloquio
Iscriviti alla Newsletter

AZIENDE OSPITANTI

CERTIFICAZIONE

COSA DICONO DI NOI? VIDEO TESTIMONIANZE DEGLI ALLIEVI

Le nostre Sedi:

Ancona, Bologna, Roma, Parma, Verona, Firenze, Foggia, Napoli, Sassari, Torino, Matera

NUMEO VERDE